COA feat SEUN KUTI + GILLES PETERSON, Roma 14.6.2012

14 giugno 2012

UN EVENTO STORICO, IMPERDIBILE!

Aranciera di San Sisto, Roma, Festival MENCRAFT

Seun Kuti, figlio e  consacrato successore di Fela Anikulapo Kuti, mondialmente osannato da critica e pubblico, fresco di pubblicazione del suo secondo disco “From Africa with fury: Rise!”

Insieme all’orchestra di musicisti classici che sta scompigliando le regole e ridefinendo i rispettivi ruoli di “afrobeat” e “musica colta”. Il disco Shrine On You: Fela goes Classical (Sidecar 2011) prende alla lettera il messaggio del Black President: “l’Afrobeat è la moderna musica classica africana”.

Il clavicembalo suona il riff di “No Agreement”, la viola da gamba canta l’inno di “Water No Get Enemy”, il fagotto borbotta la linea ritmica di “Observation is No Crime”. Un susseguirsi di contrappunti e di improvvisazioni che non perdono mai d’occhio il mantra obliquo del beat. Le partiture ci sono ma non si vedono, gli arrangiamenti però quelli sì, si sentono. E ballare sulle serpentine dell’oboe o sull’improvvisazione del violino non è cosa di tutti i giorni.

Come lo era negli Africa 70, anche nell’ensemble emiliano-romagnolo la direzione musicale è nelle mani, anzi nelle bacchette, del batterista, che pulsa un afrobeat elegante nella forma quanto incalzante nella sostanza. Contrabbasso, percussioni, pizzicati e bordoni sostengono un concerto sorprendente e ricco di assoli ispirati e alcuni colpi di scena, come le improvvise incursioni corali in “Mr Follow Follow” o un’ocarina che abbozza il tema di “Trouble Sleep Yanga Wake Am”.

Londra 1963: molto prima di scendere nei sinuosi e infuocati meandri del groove black , Fela si diploma al Trinity College con una tesi su… Johann Sebastian Bach! Ebbene si. E allora il cerchio si chiude (o si apre…). A ben vedere, la polifonia della musica barocca cammina a braccetto con la poliritmia delle percussioni yoruba, allo stesso modo in cui il jazz modale alla “Kind of Blue”, che tanto affascinava Fela, richiama l’armonia dei canti monocordi della musica apala e sakara, nella sua Nigeria. Africa e Europa non sono per niente distanti.

L’idea folgorante di riportare questa alchemica mistura sui legni e sulle corde degli strumenti europei non rappresenta solo un felice azzardo ma, come sostiene Carlos Moore (biografo di Fela), “La Classica Orchestra Afrobeat compie un’operazione pionieristica che prosegue il percorso intrapreso da Fela, aprendo nuovi scenari e abbattendo ulteriori frontiere.”

Nella sua camera d’albergo a Dakar, prima del concerto al Festival Mondial des Artes Negres, Seun Kuti ascoltava in cuffia il clarinetto improvvisare sul riff di clavicembalo e violino del rough mix di Zombie e immediatamente accettava di partecipare al nascituro disco “Shrine On You”.

Nel giugno 2011 l’orchestra lancia sul mercato il suo cd di debutto, corredato da un dvd-backstage della sua registrazione nel bel teatro ottocentesco di Russi (RA). La voce sulla traccia n.6 è proprio quella del figlio giovane di Fela. A distanza di un’anno, la collaborazione con Seun si consacra in una esibizione live, insieme, sul palco del festival Mencraft a Roma. 14 GIUGNO 2012

Un evento che si preannuncia unico.

I testi di denuncia delle lunghe suite di Fela si arricchiscono del messaggio di fratellanza e condivisione che questa fusione artistica significa. Fusione seminale tra la musica bianca e quella nera che, come scrive E.Bussolino su Rockerilla, si preannuncia “uno scontro di musicalità così lontane e differenti da poter essere messo alla stregua di movimenti immani come quelli che spostano placche continentali, seppur dagli effetti nient’affatto devastanti”.

Seun canterà e suonerà alcuni brani del padre con la Classica Orchestra Afrobeat e per l’occasione l’ensemble italiano presenterà anche un piccolo assaggio del nuovo disco in fase di composizione.

Appuntamento dunque all’Aranciera di San Sisto in Via Valle delle Camene, 11 (Terme di Caracalla) e lunga vita al festival Mencraft. 14 giugno 2012

 

xister-birthday-partyFB3

Annunci

2 thoughts on “COA feat SEUN KUTI + GILLES PETERSON, Roma 14.6.2012

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...